Poetra Ama Asantewa Diaka

Poetra Ama Asantewa Diaka è una giovane e combattiva artista ghanese, che vive tra il Paese africano e gli Stati Uniti. Ci tiene a non essere imprigionata nella definizione di “poeta” o “scrittrice” – piuttosto preferisce indossare i panni di “storyteller” dal momento in cui questo termine “offre un più ampio spettro dei modi in…

Le nozze dello stupro

I Dolce di seta il lenzuolo m’ispira di lana, di raso, che importa, del bacino del Mali Voluttuoso e lussuoso che serve a stringerlo Forte forte forte A trascinarlo, a spingerlo Forte forte forte A bendargli gli occhi e a legarlo al letto Musica Che tutto si confonda in una profonda melodia Il lenzuolo, il…

L’ira dei tuoi saggi

Africa dalle mille piaghe incancrenite Invischiata nelle tenebre politiche Africa mutilata e atassica Nel tuo sguardo inquieto Ma colmo di dolcezza Nel tuo cuore crocifisso Ma grondante di amori sacrificati Si leggono i tuoi oggi assetati E le speranze di pace dei tuoi figli Queste spine che mi trafiggono Questi raggi che mi feriscono Questo…

Silenzio

Il silenzio non Calmerà le acque né ci libererà. Il silenzio non Li incriminerà né li fermerà. Il silenzio ci imprigionerà Soggiogherà le nostre anime. Il silenzio ci legherà le mani Mentre ci strappano i vestiti E  le loro mani si dilettano dentro di noi. E nemmeno allora Il silenzio ci farà Gemere di piacere….

Manette invisibili

Sono entrati e mi hanno ammanettato Presa in custodia dalla polizia ho chiesto: “Cosa ho fatto?” Lo Stato contro Annet Ha urlato lui In manette In manette Manette invisibili Mi hanno soffocata in casa mia Lui ha alzato le mani Le sue impronte mi hanno macchiato le guance In lacrime ho chiesto:  “Cosa ho fatto?”…

Il 3 giugno

La mia ribellione si è rannicchiata al suono delle pallottole e dei gas lacrimogeni. Sono rimasta dietro le parole dei miei genitori e la loro paura di perdermi nella confusione. Per crollare c’è bisogno che una sia in piedi.. ma ero già stesa quando mia madre mi chiamò per riferirmi delle notizie che stava guardando…

Dimentica Arua/Ricorda Pakwac

Dimentica come le dolci colline hanno perso le loro morbide forme e si sono dispegate in pianura. Hai lasciato i calanchi. Dimentica che il cielo si è aperto e si è lasciato dietro grattacieli, ginocchia sbucciate che insanguinano il pavimento e che il sangue ti ha spianato la strada del distacco. La tua pelle scorticata…

L’uomo che abbiamo sposato

Dicono che le brave ragazze diventino cattive perché gli uomini cattivi non le trattano bene Una brava donna è rara come le lacrime di un cane E ricordo che il Matrimonio non è mai stato inteso come una lotta ma come un periodo a decorazione delle nostre vite Odio di aver amato un tempo, ora…

L’attesa

Lunga Indefinita Testarda è la mia attesa Amara Confusa Impaziente è la mia attesa Fragile Delicata Segreta è la mia attesa A volte rassegnata A volte determinata Spesso respinta La mia attesa Per un Paese di tregua Per un Paese di sogno Privo di rancore Privo di freddezza Privo di ostinazione. *** L’attesa [L’attente, di…

Figlia adorata

Figlia adorata Non mi sono mai amata abbastanza Per ridere nei momenti difficili Ho visto colori diversi Sbiadire nella bellezza dei fiori Mi sono svegliata in preda a strani incubi Per poi calmarmi grazie al potere di una preghiera Ricordo quei giorni in cui avevo bisogno di qualcuno accanto a me che mi desse ragione…