Lei era seduta

Lei era seduta Vista di spalle Sembrerebbe comodamente Ma bisognava guardarla in viso Per vedere che aveva pianto Che nel suo cuore Un tornado senza nome Aveva strappato L’unica rosa del giardino Sembrava pacifica Immersa in un altro mondo Tra dei perché E dei come Eppure era stata vigile Fuggendo quando un’anima maschile Si avvicinava…

Eburnie

Nel clamore della sera è stata liberata. Dai suoi degni figli coccolata. Figlia confortata, ha conosciuto il suo miracolo ivoriano e da fosche predizioni è arrivata. Celata dai suoi caftani di ragazza facile, ha bevuto avidamente il calice del multipartitismo fino alla feccia. A passo indolente, violentata, rassegnata, si piega sotto il cruccio delle sue…

Non voglio sposarmi mai

Non voglio sposarmi Svegliarmi ogni mattina e vedere la faccia di mia mamma dipinta di sonori schiaffi dai palmi di papà, fa male all’anima Le cingeva il collo con le mani per prenderle la vita Dio sa quanto l’ha picchiata Mio papà non mangia cibo stantio e mio papà è quel tipo pulito, sempre in…

Cercatori bugiardi

Un turbinio di vento canta decadi di nenie familiari confondendosi con voci antiche che bisbigliano storie mai raccontate Fredda la brezza i nostri corpi congelano Gli Uccelli Smarriti piangono dicono “Abbiamo perso la strada” Dobbiamo mostrargliela noi Noi? Noi gliela indichiamo Loro gridano “Dove?!” Gliela indichiamo ancora E ancora Alla fine ammettiamo “Anche noi abbiamo…

Nubile

Mamma ha detto che ho mangiato i miei mariti. Li ho conditi con il mio salato atteggiamento e fatti bollire in una pentola nera nella notte di luna calante. Sostiene che il mio seno cascante sia la testimonianza del mio disonore come donna e che il mio mortaio non sia adatto a schiacciare le arachidi….

Impregnata di sudore

La faccia coraggiosa che indosso non viene mai lavata Puzza di sudore il mio e quello di mia madre Lei mi ha insegnato a indossarla a pennello sulle mie ossa malferme perché fosse la faccia che lei avrebbe riconosciuto La mia faccia coraggiosa ha un sorriso che dura per trenta secondi e poi dopo un…

Senza punti di riferimento

Le città si distruggono La gioventù si esaurisce Il suo avvenire ferito Spezzato dal filo spinato La ricerca insensata del largo Mette tutto il pericolo da parte Ovunque il marasma e la miseria Fanno annegare il minimo punto di riferimento Un tale miraggio nel mezzo del deserto Mette in forse l’orizzonte Il villaggio globale Non…

Aggiustabile

Tu sei aggiustabile tienimi per mano e lasciami guarire le tue crepe. Faranno meno male la caduta e lo schianto. Diventerai più bravo a modellare i tuoi pezzi e le tue parti. Non andrò via. Aspetterò l’alba e decideremo cosa fare con tutto questo sole. *** Aggiustabile [Fixable, di Harriet Anena] Traduzione di Maria Pia…

Posso dirti delle parole?

Posso scriverti una poesia? Posso dedicarti delle parole ? Parole che non sentirai? Poesia che non leggerai? Perché ti sei rifugiato tra le braccia Di questo sudario bianco Dove non puoi sentire la voce, Né il suono da qui? Perché hai silenziato la tua voce, Chi mi dirà che tutto andrà meglio? Perché sei andato…

Sono la donna maschio

Sono la donna maschio Sono la Femminilità uscita dalla Mascolinità Fiera Sono il Nulla che copriva la terra prima delle prime luci della Vita Sono Eva, la linfa che annichiliva le angherie di Adamo davanti all’astuzia del Leviatano. Sono la brezza che vi sfiora e fugge La sentinella appollaiata sulla volta del minareto Intravedo il…