Svelamento

A voi uomini che mi avete rubato fiumi di lacrime,
che avete per vostra volontà frammentato il mio sorriso
in voi il mio cuore ingenuo una volta ha creduto,
a osservare le vostre mancanze senza proferire parole senza nemmeno maledire

Che lentamente, mi avete servito questa salsa amara e detestabile, battezzata infedeltà

Che avete fatto pesare il tempo, malgrado il bel sole del mezzogiorno splendente

Che come soldati lugubri eravate tutti vicini, interlocutori e tuttavia così lontani, lo spirito altrove.

A voi, Uomini, presenti e insieme assenti, che ogni tanto scuotete la testa
questa sera, vi auguro, fin nei vostri letti il sonno pesante senza sogni

che il nulla e l’amaro non lascino le vostre vite insulse
e di un solo colpo di temporale…

***
Svelamento [Dévoilement, di Olivia Koudou]
Traduzione di Jessy Simonini

 
Link alla versione originale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *