Hai mai conosciuto la solitudine?

Profumo a buon mercato
Spruzzato su lana ingrigita
Che preme delicatamente contro il suo petto
Nascondendo il suo brizzolato, bestiale aspetto

Scolpito attorno a quei muscoli non tanto voluttuosi
Che completano il suo essere animale ma gentile

Dormi mai con gli occhi spalancati
E ti svegli di buon’ora con occhi gonfi e rossi?

Immagini mai ombre che marciano sulle pareti
E ti svegli con caviglie e piedi tremolanti tra le lenzuola?

Rimani mai sveglio a scacciare con fatica le lacrime
E ti svegli con mani esauste che lottano in un campo di battaglia?

Donne estranee, notti animate
Magliette corte, minigonne, calze a rete
Parata di fanciulle focose dalle gambe lunghe
Acconciature bizzarre che non mi fanno più sorridere
Il whisky si fa tagliente sulla lingua
I fiumi di vino non stuzzicano più la mia fantasia

Hai mai conosciuto la solitudine?
Con il cuscino stretto a te teneramente?
In una presa soffocante e strangolante, senza fiato
Hai mai conosciuto la solitudine?
Patendo fame d’amore e di calore
I ricordi sono tutto ciò che a malapena puoi permetterti

***

Hai mai conosciuto la solitudine? [Have You Been Lonely Before, di Ama Nuamah]

Traduzione di Julia Arena

 
Link alla versione originale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.