Picchiare per amore

Il tuo pugno ha colpito il mio viso
Sono rimasta in stato di shock
Senza muovermi né urlare
La prima volta che è successo
Dicesti che mi picchiavi perché mi amavi.

Mi hai incolpata
Non ricordo d’aver sbagliato
Il tuo gioco d’azzardo e le bevute
Il tuo andare a donne, le tue civetterie
I tuoi problemi e preoccupazioni
Era tutta colpa mia
E dicevi che mi picchiavi perché mi amavi.

Ti ho chiesto perché lo facevi
“Mi hai costretto tu!” hai detto
“Ti amo, per questo ti picchio”

Non sapevo l’amore fosse così
Forse nessuno me l’aveva detto.
Pensavo l’amore fosse amare e prendersi cura
Risate e felicità
Non questo – picchiata per amore
Sono invecchiata nel cuore
Il mio amore si è trasformato in paura e odio
Vivevo solo nel terrore di quel pugno in faccia
Perché non me ne sono andata, perché?
Perché ti amavo
E tu dicevi che mi amavi, per questo mi picchiavi.
Ho pianto fino ad addormentarmi, nel silenzio
Così tu non avresti sentito in caso di un altro pugno in faccia.

È amore questo?
Un pugno in faccia
Devo aver sognato l’altro amore
Quello delle stelle del cinema
Quello dei libri
L’amore puro e pulito
Cosa ho fatto per meritarmi questo?
Questo pugno rabbioso in faccia.

La mano che mi colpisce mi accarezza
Non riesco ad andare via
Né a dire cosa ci sia nel mio cuore,
Nessuno deve conoscere la mia vergogna
Giaccio abbattuta dentro, morta dentro, odiando dentro, morendo dentro
Aggrappata a te – non innamorata ma spaventata
Mentre temo il mattino perché avrò un altro pugno in faccia
E tu sussurrerai tra i baci, ti picchio perché ti amo.

***

Picchiare per Amore [A Beating for Love, Mariska Araba Taylor-Darko]
Traduzione di Serena Piccoli

 
Link alla versione originale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *