Una Nazione in travaglio

La Repubblica è in travaglio
Urla
Cammina avanti e indietro per la circoscrizione
maledicendo l’ostetrica coloniale
perché le ha detto di spingere.

La testa gira
la vista è appannata
la mente sotto sopra.

Beve una tazza di moralità contraffatta
e piagnucola una preghiera di speranza
per il bambino nato morto.

La Repubblica è un pollo senza testa
con un corpo che può soltanto
agitarsi in affanno.

Maledice il futuro
che è arrivato troppo presto
si avvinghia a un orologio da nonno
che è fuori tempo
nella speranza di correggere un futuro
che è andato storto.

***
Una Nazione in travaglio [A Nation in Labour, di Harriet Anena]
Traduzione di Maria Pia Arpioni

Link alla versione originale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.