V.I.T.A.

La vita è come vivere sulla punta di un coltello
Incredibile, eppure il più delle volte la scelta del singolo non viene considerata
Paura, a cui quasi sicuramente ci si arrenderà; il coraggio viene ricordato raramente
Evidentemente, la vita non è quanto tempo vivi, ma quanto riesci a dare il meglio di te

La vita a volte vuole essere un dittatore
Può girare e rigirare senza che qualcuno che le dia una direzione
Freneticamente, uno può schiacciare il freno, ma guarda un po’, il freno è un acceleratore
“Basta allora, inchiniamoci alla corsa”

Vita significa viverLA, oppure aspetta, è la vita che ti sta vivendo?
L’inaccessibile enfatizza e sbuffa, ecco la magra speranza di qualcuno che se ne vola via
Spaventosamente convincente viene per svuotarci
All’improvviso. Bah! Una persona comune che scrive così, perché questo è il suo modo di resistere

 
V.I.T.A. [L.I.F.E., di Marcia Kafui Akakutor]
Traduzione di Azzurra De Paola

Link alla versione originale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *