Amo la mia casa

Per coloro che trovano le risate così di compagnia ridono come se andassero in pezzi o si sciogliessero con le lacrime che gli scorrono sulle guance e al giorno d’oggi tutto ciò su un cellulare. Per le risate che si librano rimbombando in ogni angolo Per le risate disseminate sui cespugli in fiore Per le…

Tre fotografie di mia madre

Il suo viso osserva perfetto la sua sensualità elettrica in un abito corto e calze velate satinate Le ragazze degli anni Sessanta belle da non crederci. Guarda attraverso l’obiettivo come se il suo posto fosse qui e altrove incantevole e incantata dai tempi in cui i sogni di libertà erano freschi le ricchezze dell’Uganda calde…

Madri cantano una ninna nanna

(dopo il genocidio del 1994 in Ruanda) Madri cantano una ninna nanna non appena il buio discende sugli alberi lasciando fuori le ombre. Le voci seducenti s’insinuano e si attorcigliano attorno agli arbusti e all’erba alta nascondendo montagne di corpi decapitati e il luccichio dei machete che hanno squarciato gole urlanti. In questi campi privi…

Io sono

Sono di razza mista, sangue misto, birazzialemeticcia, di colore.Comunque tu la vedaIl sangue di lui si è mescolato con il sangue di leiSi è mescolato con il loro sanguePer fare il nostro sangue.E ora tutto quel sangue scorreNelle sottili, meravigliose veneDei miei figli. Noi siamo il nuovo sangue.Sangue africano.Fummo colonizzati e riorganizzatiEppure camminiamo ancora a…

Terzo occhio accecato

Vedo energia Il terzo occhio sbatte le palpebre Colloca anime nelle loro costellazioni. Siamo tutti connessi. Vedo linee connettere punti Il suo legame istintivo. Entro nei reami con i miei piedi spirituali La realtà della realtà non è che un lontano ricordo. Attraverso corridoi E non presto ascolto Al rumore della monotonia. Vedo colori esplodere…

Cicli lunari

Il mio cuore è spezzatoframmenti si disintegrano in sabbiaoosati su una bella spiaggia.Mentre la mia luna crea onde di marea per spazzarmi via. Cosa un tempo si intrecciava tra le mie cosceAl sapore di liquirizia?Ora lì, crescono spine ingarbugliate e aguzzedove un tempo l’amore giaceva per sbocciare Sono putrida.Cuore straziatoCome legamenti strappati da strani alberi…

Tradimento

Come mi dichiaro? Colpevole. Oggi ho commesso tradimento. Le mie palpebre si sono aperte prima che gli uccelli disturbassero la tranquillità del buio subito dopo le stelle del mattino luminose e immobili. Ho preso la mia pistola una BIC ben oliata con inchiostro blu e il mio taccuino con gli angoli piegati e boom! Ti…

Assorbire

Forse sarai un diario che nessuno legge Tranne colui che lo scrive O sarai un post di Facebook Su cui pochi scorreranno Le loro dita automatizzate Per fare clic sul pulsante Mi piace. Non lo so e non posso saperlo E non mi importa ciò che ti rivelerai Perché tutto ciò di cui ho bisogno…

Sono nera

Mi guardi e vedi: Nera Africana Il male. Storci il naso e come un maiale sbuffi… o è un ghigno? O forse, solo forse… mentre scappi via come uno scarafaggio ti chiedi cosa sono? Sono nera Sono africana Una figlia del continente che una volta chiamavi “nero” Il nero che era bellezza selvaggia. La mia…

Il sole e i figli dell’Africa

Arrivano qui con facce vuote alla ricerca del sole i raggi del sole equatoriale colpiscono i loro occhi, sbattono gli occhi e trovano il figlio, calmo, che sorride ai loro portafogli con una pistola calda, dura, nera, col grilletto alzato. Non c’è discussione con una pistola così tra le gambe. Fra sorsi di buon caffè…