Nyeri

Stavo quasi per diventare la sua seconda moglie.
Spargevo qua e là la mia biancheria intima.
Mi ero convinta che fosse lui quello giusto.
Era sempre nei miei pensieri.

Ogni volta che mi scriveva in un messaggio
“Mi adatto a te come il coperchio ad una tanica”
muovevo i miei fianchi al suo ritmo
Era il mio uomo.

Lo aspettavo sul ciglio della strada,
ogni volta, col cuore palpitante
e la mente mi abbandonava.
I miei pensieri erano tutti per il mio beneamato.

Di notte, pensavo a quest’uomo e a sua moglie,
a cosa stessero facendo.
Trasalivo ogni volta che pensavo:
“Lui chiama *latona anche me”.
Mi giravo e rigiravo insonne
Cercavo tracce di lui nel mio letto,
ma solo il vuoto mi accoglieva.

Aspettavo di tornare in me.
Mia madre non mi ha insegnato a essere la seconda scelta.
Sono una brava persona.
Che mi prende?

Mi ha scritto un altro messaggio:
“Il mio mondo gira intorno al tuo cuore”
Ma oggi terrò il mio cuore nel palo della mia mano.
Lo stringerò forte per confortarlo.
Non farò ciò che desidera il cuore.
Farò ciò che mi dice la ragione.

*latona= mia per sempre

***
Nyeri [Nyeri, di Beatrice Lamwaka]
Traduzione di Giulia Cerino

Link alla versione originale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.