Vivere nonostante tutto

Vivere
Vivere la morte
Guardarla
Muoversi nelle strade
Maltrattare gli sfortunati
Uccidere duramente.
Per cercare la sua memoria
Ricordare le risate
Rischiare un triste sorriso
Vivere nonostante tutto.

Ascoltare
Ascoltare il balletto macabro
Squarciare il cielo sereno
Il chiasso delle granate
Esplodere all’orizzonte.
Fuggire da porte e finestre
Nascondersi sul pavimento
Sotterrarsi nelle lenzuola
Seppellirsi nel buio
Vivere nonostante tutto.

Guardare
Guardare con stupore
I tizzoni tracciare il firmamento
I sanguinosi fuochi d’artificio
Illuminare queste notti buie
Infiammare questa città fantasma
Rianimare questi cadaveri
Fantasticare su Natali felici
Uccidersi per resistere
Vivere nonostante tutto.

Vedere
Vedere la paura
Assediare lo spirito
Scorrere nelle vene
Trasalire
Tendere l’orecchio
Domandarsi
Se il domani arriverà
Se non sarebbe meglio morire
Vivere nonostante tutto.

Percepire
Percepire le grida
Nel tumulto
Distinguere i pianti
Poi le voci
Quelle degli assassini
Sentire i loro passi avvicinarsi
Trattenere il respiro
Dirsi che forse è il tuo turno
Vivere nonostante tutto.

Sentire
Sentire la macchina mortale
Sopra la testa
Lanciare i missili
Vibrare in scosse sismiche
Cielo e terra tremare
Pareti e viscere palpitare
Nell’avere mal di testa
Essere stordito
Sentire vicina la fine
Vivere nonostante tutto.

Quindi… ridere
Ridere per dispetto
Ridere della vita
Ridere della morte
Ridere della paura
Ridere di sé
Ridere senza sapere perché
Ridere per non piangere
Ridere per vivere
Vivere nonostante tutto.

***
Vivere nonostante tutto [Vivre malgré tout, di Marjolaine Dolores Goue (Holy Dolores)]
Traduzione di Milena Rampoldi

 
Link alla versione originale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *